Prima pagina

Bonus Pubblicità

La manovra correttiva ha previsto un credito d’imposta per le imprese e lavoratori autonomi che effettuano investimenti pubblicitari incrementali, cioè superiori rispetto a quelli analoghi effettuati sugli stessi mezzi d’informazione nell’anno precedente.

Si tratta di un’agevolazione che andrà a premiare i soli investimenti pubblicitari incrementali, in quanto, al fine di beneficiare dell’agevolazione, il valore di tali investimenti dovrà superare almeno dell’1% il valore degli investimenti effettuati l’anno precedente sugli stessi mezzi di informazione.

In merito alla misura dell’agevolazione, il credito d’imposta verrà riconosciuto in misura pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, elevato al 90% nel caso di microimprese, PMI e start up innovative.

Il credito non avrà natura automatica ma sarà necessari la presentazione di un’apposita istanza al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il credito in oggetto sarà utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante modello F24.

Le modalità, i limiti massimi e i criteri di attuazione del credito d’imposta in oggetto saranno definiti da un apposito decreto che sarà emanato nel mese di ottobre 2017.

© 2012 consulenza aziendale societaria tributaria - codice fiscale e p. iva 03380670962

follow us BignamiAssociati on Twitter