Prima pagina

Nuovo Regolamento UE sulla Privacy

Dal 25 maggio 2018 sarà definitivamente applicabile il nuovo Regolamento UE n. 679/2016 sulla privacy per le imprese.

Lo scorso 25 maggio è entrato in vigore il Regolamento Europeo n. 679/2016, il quale introduce novità in materia di privacy e che diventerà applicabile in via definitiva e diretta da tutti i Paesi UE a partire dal prossimo 25 maggio 2018. Gli stessi Stati membri avranno a disposizione due anni per adeguare le proprie normative interne, anche se il Regolamento si applicherà direttamente in tutti gli Stati Membri senza necessità di un intervento legislativo dei medesimi a tal fine.

Le novità introdotte con il Regolamento riguarderanno sia le aziende (c.d. “titolari del trattamento”), le quali operando all’interno dell’Unione Europea trattano dati sensibili, sia le persone fisiche (c.d. “interessate del trattamento”) presenti all’interno dell’UE.

Viene esteso l’ambito di applicazione della disciplina europea in materia di privacy: il nuovo Regolamento, infatti, prevede che ogniqualvolta vi sia un trattamento di dati personali di soggetti stabiliti nell’Unione Europea da parte di un soggetto stabilito al di fuori della stessa, dovrà obbligatoriamente essere applicata la nuova normativa. Tale estensione riguarderà in modo particolare gli internet service provider esteri, i quali non potranno più sottrarsi alla disciplina europea in tema di privacy invocando l’assenza di un proprio stabilimento nel territorio europeo.

Ulteriori novità del Regolamento riguarderanno:

  • il diritto all’oblio, ossia la possibilità di cancellazione da parte degli interessati dei propri dati personali non più necessari per le finalità per le quali sono stati raccolti;
  • il diritto alla portabilità dei dati, ossia il diritto per gli interessati di ricevere i dati personali che li riguardano da uno specifico titolare del trattamento e di poter trasmettere tali informazioni ad altro titolare senza alcun impedimento;
  • il principio di accountability, il quale prevede che il titolare del trattamento dovrà dimostrare l’adozione di politiche di privacy adeguate;
  • il principio della privacy by default, il quale stabilisce come i dati debbano essere trattati esclusivamente per le finalità previste.

Va evidenziato, infine, che con il nuovo Regolamento in tema di privacy viene inasprito il sistema sanzionatorio tramite l’aumento dell’ammontare delle sanzioni amministrative pecuniarie per le imprese che non si allineeranno alle nuove direttive.


© 2012 consulenza aziendale societaria tributaria - codice fiscale e p. iva 03380670962

follow us BignamiAssociati on Twitter