Prima pagina

LA RIAMMISSIONE ALLA RATEIZZAZIONE DEI CONTRIBUENTI DECADUTI

Equitalia e Agenzia delle Entrate concedono la possibilità ai contribuenti decaduti dalle rateizzazioni di essere riammessi al pagamento dilazionato presentando apposita istanza entro il 20/10/2016.

Per quanto concerne Equitalia, il contribuente decaduto dalla rateizzazione prima del 30 giugno 2016 può chiedere di essere riammesso presentando apposita istanza entro il 20 ottobre 2016. La nuova rateazione può essere richiesta fino ad un massimo di 72 rate mensili.

Azioni esecutive: a seguito della presentazione dell’istanza di riammissione, Equitalia non può avviare nuove azioni esecutive nei confronti del contribuente e quelle già avviate devono essere sospese.

Decadenza rateazioni: per quanto riguarda le nuove rateazioni ottenute a seguito di riammissione, si segnala che il contribuente decadrà dalla rateazione in caso di mancato pagamento di solo due rate anche non consecutive.

Per quanto concerne l’Agenzia delle Entrate, il contribuente decaduto dalla rateizzazione ottenuta a seguito di definizione dell’accertamento con adesione, acquiescenza o omessa impugnazione nel periodo 16 ottobre 2015 – 1 luglio 2016 può richiederne una nuova entro il termine del 20 ottobre 2016 anche se all’atto della presentazione della richiesta le rate scadute non siano integralmente pagate.


© 2012 consulenza aziendale societaria tributaria - codice fiscale e p. iva 03380670962

follow us BignamiAssociati on Twitter