Prima pagina

Start-up innovative, scatta la riforma digitale

Dal 20 luglio sarà possibile costituire una start-up innovativa, in forma di Srl, direttamente tramite il portale web appositamente dedicato dal Registro Imprese, senza ricorrere all’intervento di un notaio.

A partire dal prossimo 20 luglio 2016 diventa operativo il meccanismo semplificato di costituzione delle start-up innovative, in forma di società a responsabilità limitata, che prevede la possibilità di non ricorrere all’intervento di un notaio nel momento in cui viene costituita la società. Con tale meccanismo, l’atto costitutivo e lo statuto delle nuove start-up andranno redatti, e successivamente sottoscritti con firma digitale, avvalendosi della relativa piattaforma informatica predisposta dal Registro delle Imprese. A tal fine si segnala che sarà necessario predisporre questi documenti sulla base dei modelli forniti dal Ministero dello Sviluppo Economico, ai quali si rimanda tramite il seguente link: 
http://www.gazzettaufficiale.it/do/atto/serie_generale/caricaPdf?cdimg=16A0171600100010110001&dgu=2016-03-08&art.dataPubblicazioneGazzetta=2016-03-08&art.codiceRedazionale=16A01716&art.num=1&art.tiposerie=SG

Occorre, infine, sottolineare come questa sia una modalità alternativa di costituzione, essendo possibile ancora farsi assistere da un professionista.

© 2012 consulenza aziendale societaria tributaria - codice fiscale e p. iva 03380670962

follow us BignamiAssociati on Twitter