Documenta

Sistema di controllo interno: sintesi architettura e attori

Sistema di controllo interno: sintesi architettura e attori

Ecco il documento predisposto da Enrico Maria Bignami per l'induction di Assogestioni e Assonime, sul tema del sistema dei controlli e sulla sua fondamentalità nella governance dell'impresa

Nel documento per l'induction di Assogestioni Assonime, EMB conferma che la governance non è un fatto formale, ma è la spina dorsale dell’impresa, che il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi è uno snodo cruciale della governance di una società e che il rischio è il filo conduttore del sistema dei controlli.
L’architettura del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi va definita specificamente per ogni singolo caso, e che i suoi principi di costruzione sono:

  • la separazione di ruoli e compiti (segregation of duties), che ha quale obiettivo primario quello di ridurre il rischio di frodi ed errori,
  • la chiara attribuzione della responsabilità sui risultati,
  • la tracciabilità dei dati e delle informazioni, in modo da rendere attendibile, ricostruibile e valutabile un’attività o un processo.
Esplicita poi le principali caratteristiche dei tre livelli di controllo, sottolineando l’importanza fondamentale dei controlli “di linea”.
Infine evidenzia il ruolo dei principali attori, sempre nell’ottica di “segregation” tra chi gestisce e chi controlla, per rendere più efficace e performante il sistema.


Leggi allegato (file: EMB-201402 - il sistema dei controlli (layoutBA).pdf)

© 2012 consulenza aziendale societaria tributaria - codice fiscale e p. iva 03380670962

follow us BignamiAssociati on Twitter